NEWS - Confagricoltura Costa Toscana V17

Vai ai contenuti

Aggiornamenti Coronavirus - Circolare Ministero degli Interni

Confagricoltura Costa Toscana V17
Pubblicato da in Costa Toscana · 26 Marzo 2020
Circolare Ministero degli Interni
Nuovo modello autocertificazione
Gentili Associati,
Vi invio in allegato la circolare interpretativa inviata ai Prefetti dal Ministero dell’Interno sulle restrizioni alle attività produttive ed agli spostamenti introdotte dal DPCM del 22
marzo u.s.
Vi segnalo in particolare che, nel ribadire che sono consentite le attività funzionali ad assicurare la continuità delle filiere nei settori autorizzati, incluso l’agricolo (allegato 1
del decreto), la circolare precisa che l’operatore economico di tali attività funzionali deve
dare comunicazione al Prefetto, indicando specificamente le imprese e le amministrazioni beneficiarie dei prodotti e servizi attinenti alle attività consentite.
Vi segnalo altresì che gli operatori di impianti a ciclo produttivo continuo, dalla cui interruzione possano derivare grave pregiudizio all’impianto o pericolo di incidenti,
devono anch’essi dare comunicazione al Prefetto.
In entrambi i casi spetta al Prefetto la valutazione di merito e l’eventuale sospensione dell’attività ove egli ritenga non sussistano le condizioni prescritte. Nelle more di tale valutazione, che la circolare raccomanda sia celere e basata sul parere di specialisti, l’attività può proseguire legittimamente.
Quanto al divieto di trasferimento e spostamento dal proprio comune, si ribadisce che gli spostamenti sono consentiti per comprovate esigenze lavorative oltre che per motivi di assoluta urgenza o di salute. Viene pertanto esplicitamente affermato quanto già indicato dalla Confederazione e cioè che rimangono consentiti i movimenti effettuati per comprovate esigenze lavorative (o situazioni di necessità o motivi di salute), che rivestono carattere di quotidianità o comunque siano o effettuati abitualmente in ragione della brevità delle distanze da percorrere, insomma è consentito il pendolarismo per i lavoratori, quali gli agricoli, dei settori la cui attività non è stata sospesa e che non possano svolgere la propria attività in smart working. A titolo di esempio, viene indicato infatti il caso di spostamenti per esigenze lavorative in mancanza, nel luogo di lavoro, di una dimora alternativa a quella abituale.
Cordiali saluti.
Il Direttore
Paolo Rossi



© 2017 Tutti i Diritti Riservati
+39 0564 438601

Web Developer Orsola Vigorito
Torna ai contenuti